La rivoluzione dei software Corporate Performance Management

In questi mesi ci è capitato spesso di parlare di Corporate Performance Management (CPM) e dei software che permettono l’implementazione di questa rivoluzionaria strategia di gestione delle informazioni e dei dati passati e presenti per organizzare il lavoro e gli obiettivi di un’azienda. Dopotutto, ABIC si propone proprio come partner ideale per tutte quelle realtà che vorrebbero introdurre software per il Corporate Performance Management, ma non hanno i mezzi o le conoscenze per trasformare senza alcun aiuto esterno il modo di gestire la propria azienda. 

Spesso però nei nostri approfondimenti ci siamo focalizzati sul concetto e funzionamento di CPM e meno sui software che ne permettono l’utilizzo. In questo articolo, quindi, vorremmo provare a spiegarvi cosa rende un software per Corporate Performance Management valido e quali sono le funzioni che esso deve svolgere assolutamente per avere un impatto positivo su un’azienda.

Prima di cominciare, vale la pena ricordare che la funzione principale dei software per Corporate Performance Management è il monitoraggio e la gestione di tutte quelle operazioni di tipo finanziario e gestionale che caratterizzano un’azienda. Di solito questo compito viene svolto da una serie di software tradizionali – come i fogli di calcolo – il che rende molto complicata l’integrazione dei dati raccolti e quindi la creazione di un quadro generale; i software per CPM, al contrario, considerano tutte le principali metriche in gioco, consentendo di avere un’unica e più efficiente fonte di informazioni

È ormai una certezza che le imprese in cui i software per Corporate Performance Management sono già in uso sono in grado di trarre tutta una serie di vantaggi dai dati – riferiti sia al presente e al passato – così raccolti, che vanno a migliorarne le performance sul breve e sul lungo termine. 

Quali caratteristiche devono avere i software Corporate Performance Management

L’introduzione di un software per Corporate Performance Management è a tutti gli effetti una “rivoluzione” per un’azienda che comporta un grande cambiamento nell’organizzazione del lavoro. La maggior parte delle compagnie, infatti, è ancora abituata a servirsi di programmi informatici più tradizionali e abituarsi al cambiamento potrebbe non essere del tutto “indolore”. Per evitare problemi e godere fin da subito dei tanti vantaggi promessi da questi programmi, un’azienda ha a sua disposizione diverse opzioni: prima di tutto può contattare una realtà come ABIC e richiedere la sua assistenza ed in secondo luogo deve assicurarsi che il software scelto abbia tutti i requisiti necessari per funzionare al meglio.

Ma quali sono le caratteristiche fondamentali che deve avere un software per Corporate Performance Management? Vediamole assieme.

Funzionalità

La prima cosa a cui bisogna prestare attenzione è la funzionalità del programma; è importante infatti assicurarsi che il software per Corporate Performance Management sia in grado di fare esattamente quello di cui l’azienda ha bisogno, altrimenti non varrebbe la pena rivoluzionare il suo sistema organizzativo. L’obiettivo principale di questo “upgrade” dovrebbe essere la sostituzione dei tantissimi e differenti fogli di calcolo finora utilizzati con un’unica fonte affidabile di dati in grado di integrare tutte le informazioni finanziarie e non raccolte in modo automatico, così da rendere il lavoro molto più efficiente.

In più, è necessario che il programma scelto possa essere usato per la creazione di report semplici e comprensibili che rendano semplice l’utilizzo concreto dei dati raccolti. Solo così, infatti, sarà possibile mettere a punto strategie e pianificare il futuro dell’azienda.

Facilità di utilizzo

Uno dei principali difetti dei software per Corporate Performance Management è la loro complessità, per questo è necessario affidarsi ad un programma che possa essere utilizzato con agio da tutto il personale; in caso contrario si tratterebbe solamente di un investimento inutile. 

Questa caratteristica assicura che l’introduzione del CPM rappresenti un ritorno immediato per l’azienda, tra le altre cose dal momento che una sua rapida diffusione tra il personale permette di velocizzare le varie operazioni e migliorare la comunicazione tra i diversi reparti. 

Integrazione dei programmi tradizionale

Forse non è la prima funzione a cui si pensa, ma è fondamentale che un software per Corporate Performance Management che sia davvero utile sia in grado di integrare il lavoro fatto fino a quel momento attraverso altri programmi. 

Il software per CPM più consigliato è quello capace di raccogliere informazioni da tutte le fonti possibili, anche quelle classiche per dare continuità al lavoro.

È evidente che scegliere il software per Corporate Performance Management più adatto non sia esattamente semplice; se avete bisogno di una mano, vi consigliamo di contattare la squadra di ABIC e di affidare il futuro della vostra azienda alla sua esperienza.

Q

Stiamo lavorando alla nuova versione

del nostro sito web

SAREMO PRESTO ONLINE